Da Pagina 1 A Pagina 29

COAUTRICE CON : ASSUNTA BATTAGLIA

Scheda Tecnica

Anno di stesura :  2002
Lingua : ITALIANO
Atti : 2
Durata : 100'
Ambientazione : ESTERNO SCUOLA - CASA RAGAZZA - CASA PROFESSORE
Personaggi maschili :  -
Personaggi femmili : -
Depositato S.I.A.E. : SI
   

Trama

Una carezza e un pugno: si provano emozioni forti assistendo a questo spettacolo. Storia agghiacciante di un professore che rimane vittima di accuse infondate da parte di un’alunna fragile (e per questo crudele) e dello sfacelo verso cui lei e sua madre trascinano chi ha teso loro la mano. Storia disperata di un uomo solo che si ritrova faccia a faccia con una realtà inaccettabile. Rappresentazione di sentimenti meschini – invidia, cattiveria, superficialità – che assumono la forma di una terribile arma puntata sull’insegnante. Ma anche storia di risa spensierate, di feste di adolescenti; di purezza e slancio dei giovani che, al momento della verità, si rivelano più coraggiosi e coerenti degli adulti che pretendono di saperli educare; e infine storia commovente di testimonianze di gratitudine per l’altruismo sempre dimostrato da quell’uomo travolto dagli eventi.
Nei due atti di Da Pagina 1 a Pagina 29 non c’è intento didascalico o moraleggiante: ciò ne farebbe un’opera bidimensionale, e invece è una scultura a tutto tondo. Non c’è ombra di retorica né di preconcetti; al contrario, una disturbante sensazione di vita vera fa dimenticare al pubblico che si tratta di pura invenzione. Così, Anton Giulio Pandolfo ci tormenta e ci angoscia con la sua magistrale interpretazione del Rimorso. Lo spettatore, catturato nella ragnatela intessuta dalla regia delle Autrici, viene calamitato da voci, luci, suoni e sballottato da un’emozione all’altra. Ma esce dal teatro avendo davanti agli occhi i gesti simbolici dei personaggi e sentendo ancora risuonare la voce della Coscienza, che spesso lo interroga con voce suadente e a volte lo incalza con scomodi quesiti. (Simonetta Genova)