Carnacoccipola

Scheda Tecnica

Anno di stesura :  2006
Lingua : ITALIANO
Atti : 2
Durata : 90'
Ambientazione : CAMERA DA LETTO
Personaggi maschili :  6
Personaggi femmili : 5
Depositato S.I.A.E. : SI
   

Trama

Un anziano vedovo bisognoso di accudimento. Una badante rumena. La figlia di lei, vittima di uno sporco traffico. Questi gli ingredienti di Carnacoccipola. La relazione fra la badante e il suo assistito si basa inizialmente sulla diffidenza del vecchio maresciallo, costretto ad accettare quella che per lui è una vera e propria intrusione, dalla figlia Isa, stanca di barcamenarsi fra la sua vita privata e la cura del padre.
Il sospetto nei confronti di Nina poco a poco lascia il posto alla fiducia. La complicità raggiunge punte di intimità dapprima rifiutate (il lavaggio del corpo) e poi accolte (la rasatura), sulle note di canzoni antiche che risvegliano nell’attempato signore ricordi ed emozioni e suscitano commozione per il ricordo della moglie Maria. I due si confortano vicendevolmente: lui la consola quando è in ansia per la sorte della figlia; lei lo aiuta in quella fase della vita in cui il mondo, anziché venirci incontro, si allontana e si è abbandonati persino dai familiari. Ma non si tratta solo di un pietoso conforto: insieme al suo buffo italiano, Nina regala al “mareccialo” una ventata d’allegria; alla sua stanza, una nuova veste; e alle lunghe giornate del vecchio, partite a carte e tranquille conversazioni che alleviano la noia e la solitudine. In casa aleggia sempre una misteriosa presenza che vigila su tutto ciò che accade, indispettita dai primi segni della nascente simpatia fra Nina e il maresciallo. La storia devia sui binari del giallo quando la giovane Ana, che Nina aveva dovuto lasciare in patria, riesce a raggiungere la madre. Accolta nella casa con grande calore, la ragazza viene trovata in stato di choc accanto al cadavere del dottore Ciriale, il medico del maresciallo. Amicizia, umanità, una storia d’amore che va oltre la vita. Grandi valori, sublimi concetti … ma come spesso accade nella realtà, la strada che porta a consolidare i rapporti interpersonali passa da una pietanza calda e invitante: carne con cipolla!